Crea sito

Una Novara diversa…

0 commenti

Chi lo direbbe che il quartiere di San Martino, oggi così a ridosso del centro storico un tempo non molto lontano era definito un sobborgo?

leggiamo che cosa scrive la nostra Marchesa Colombi in Un matrimonio in provincia, edizione Interlinea p. 57

Finalmente lo conobbi, e gli parlai. Ecco la storia di quel giorno memorabile. Era la prima domenica d'ottobre, la festa del Rosario. Nel sobborgo di San martino, dopo i vespri, si faceva la processione, portando in giro la Madonna del Rosario, tutta vestita d'oro colla corona di perle.
Le cugine Bonelli avevano un villino appunto nel sobborgo di San Martino; ma dal villino non si poteva vedere la processione. Però in fondo al sobborgo possedevano una casa colonica, con un ballatoio sulla strada e là c'invitarono quel pomeriggio d'autunno, perché la processione passava appunto sotto la casa.

Quanto appare diversa Novara in queste righe rispetto ad oggi...

Lascia un commento




* campi obbligatori, l'email non sará visualizzata

*